Pedagogia

I bambini al parco giochi? La scuola più bella che c’è…

I bisogni di movimento e di esplorazione tipici del bambino lo spingono al “gioco”, che rappresenta un momento fondamentale ed irrinunciabile del suo processo di apprendimento. L’attività ludica comporta infatti l’attivazione dei piani motorio, emotivo, intellettuale, relazionale e sociale.
Attraverso il movimento, il contatto e l’esperienza dei parchi gioco, i bambini stimolano i loro sensi mandando delle informazioni importanti al cervello, che si sviluppa (apprendimento)‏ ed è in grado di dare delle istruzioni motorie sempre più corrette.
Grazie ai parchi gioco il bambino si muoverà sempre meglio e avrà maggior facilità di apprendere anche a scuola.
La scienza ha dimostrato che il gioco stimola la formazione della personalità, prepara ad assimilare regole e migliora l’integrazione sociale, avvicinando culture diverse, creando spazi di relazione che permettono la comprensione ed il superamento di differenze culturali e fisiche.
Un parco giochi non è quindi solo uno scivolo o un’altalena.
Il parco giochi deve essere un insieme di spazi capaci di rispondere alle richieste di socializzazione, di scambio e di reale movimento dei bambini e di tutta la collettività: perché il parco giochi è il primo luogo dove s’impara e si realizza quel senso civico che crea comunità civili.

Pedagogia

Valore ludico

Ogni attrezzatura ludica induce il bambino a compiere specifici movimenti attraverso i quali si sviluppano le sue capacità motorie e di apprendimento.
La possibilità di movimento offerta da un’attrezzatura ne determina quindi il suo “valore ludico”, criterio importantissimo per la creazione di un parco rispondente alle esigenze dei bambini nonché per la valutazione delle attrezzature stesse.
Di seguito i nostri simboli per una ristretta selezione delle attività ludiche permesse dalle nostre attrezzature, che si trovano nelle schede descrittive dei nostri prodotti

© Steboambiente 2016 - P.Iva 01432260212 | Powered by LARS