[vc_row][vc_column][vc_custom_heading text=”La filosofia: i Designers raccontano…” use_theme_fonts=”yes”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

Progettare la nuova linea “Dynamis” è stato per noi una sfida nuova ed interessante. Il lavoro è stato impostato partendo da due punti d’analisi molto importanti:
da una parte necessità e input dell’azienda, uniti ad un’attenta analisi del mercato attuale, dall’altra esperienza e feedback degli utenti finali, ovvero i bambini.
Lo studio dell’attuale panorama dei playground e il censimento delle necessità proiettate nel futuro delle attività aziendali hanno avuto come obiettivo identificare e sistematizzare le loro nuove necessità commerciali, industriali ed operative.

[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

Questo primo passaggio ci è stato utile per definire le priorità degli interventi sulla nuova linea, individuando i punti di debolezza e di forza dei principali prodotti concorrenti presenti sul mercato: osservando l’attività dei bambini in alcuni dei playground visitati, notavamo che alcuni giochi erano eccessivamente statici, alcune parti non interessanti per i loro utilizzatori pur essendo centrali nel gioco. In altri casi invece essi apparivano troppo complessi nel montaggio e nella manutenzione ma contemporaneamente scarsamente flessibili in termini di nuove possibili combinazioni: elementi di dimensioni uniche, o con scarse possibilità di assemblaggio limitavano la possibilità di adattarsi alle varie esigenze, nelle diverse combinazioni d’altezza ad esempio.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/2″][vc_single_image image=”112″ img_size=”full” alignment=”center” style=”vc_box_outline”][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_single_image image=”113″ img_size=”full” alignment=”center” style=”vc_box_outline”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]

Era per noi chiaro che il risultato di una mancata programmazione e progettazione congiunta determinasse poi necessariamente la produzione di troppi prodotti simili. Ci siamo quindi concentrati su un sistema che potessere ottimizzare perfettamente l’abaco dei suoi componenti.
I dati di sintesi più evidenti hanno portato a ricercare  una struttura in grado di far coesistere varietà di composizione e sicurezza di utilizzo, identificabilità e ricchezza di stimoli.
La soluzione che si è prospettata è stata quella di semplificare il più possibile i sistemi strutturali e  compositivi. Il nuovo Giunto multi-innesto di Stebo Ambiente consente di fissare alle strutture verticali diverse tipologie di gioco ed ottenere quindi innumerevoli configurazioni, sintetizzando in un solo oggetto semplicità e complessità, forza ed eleganza.
Questi elementi assimilabili a piccole perle colorate costellano tutte le strutture e conferiscono un’immagine giocosa e visivamente stimolante senza rinunciare alla sicurezza né alle opportunità di apprendimento offerte dal gioco stesso.

Anche gli input dei bambini sono stati fondamentali nella rilevazione di un elemento chiave: definire la bontà della struttura in chiave comunicativa, considerando il gioco come importante strumento e ambiente per socializzare attraverso il gioco. I bambini ci hanno chiesto soprattutto semplicità, creatività e movimento nelle forme e nei colori, spiazzandoci completamente nelle nostre aspettative e dimostrando di avere le idee molto chiare riguardo alle loro richieste.

Il nostro modo di interpretare il design: fondere “Poesia e Pragmatismo”, immettere negli oggetti un poco di Divino rendendoli unici, suggestivi e poetici.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”5/6″][vc_column_text]

Maurizio Scalzi, Architetto/Designer.
Lavora prima a Manhattan, NYC (1996-2000) presso la Wurmfeld Associates P.C. dove per l’ultimo anno sperimenta il ruolo di associato per il nuovo dipartimento di Interior Design, MSW Interiors (Matz, Scalzi, Wurmfeld). Le sue esperienze di lavoro negli Stati Uniti spesso incrociano arte e cinematografia. Dopo breve parentesi di insegnamento all’International Fine Arts College (IFAC) di Miami fa ritorno a Milano, dove collabora con Ettore Sottsass e Associati (2000-2006), per progetti internazionali. Successivamente alla guida di StudioScalzi. lavora per progetti di architettura e design sostenibili. Oggi parallelamente al nuovo studio, come titolare di cattedra presso NABA DESIGN (Nuova Accademia Belle Arti) di Milano insegna Architettura d’Interni con focus su nuovi materiali a basso impatto ambientale.

[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/6″][vc_single_image image=”119″ alignment=”center” style=”vc_box_outline”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”5/6″][vc_column_text]

Giampaolo Cori, Architetto/Designer.
Approda nel nuovo studio associato dopo anni di esperienze in Italia e all’estero in vari studi di design e architettura e dopo una significativa esperienza come libero professionista. In questi anni si occupa a 360°, dalla progettazione di complementi d’arredo per Emu, Oasi e Bonaldo alla progettazione architettonica nell’ambito di progetti complessi per il comune di Roma. Da anni persegue un cammino di ricerca professionale orientato alla sostenibilità ambientale sperimentando nei progetti un uso di materiali ecologici. Partecipa con buoni risultati a concorsi di design e architettura tra cui un primo posto nel concorso “Design e Tradizione” della R&G design, la menzione speciale nel concorso DuPont Imagineering, la menzione speciale al concorso per la riqualificazione del lungomare di Fregene e il concorso per il lungomare di Ostia.

[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/6″][vc_single_image image=”120″ alignment=”center” style=”vc_box_outline”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_custom_heading text=”Legno o acciaio: una scelta di resistenza!” use_theme_fonts=”yes”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

La caratteristica fondamentale della linea Dynamis è la sua modularità che non abbraccia solo le diverse possibilità di assemblaggio, ma  si allarga anche ai materiali impiegati, riuscendo ad incontrare davvero tutti i gusti e tutte le necessità.
A seconda delle preferenze, può essere realizzata in legno o in acciaio, piccola o grande, può essere composta con gli elementi ludici che si preferiscono adeguandoli alle diverse situazioni!.
E qualunque sia la scelta del materiale o della grandezza, la linea Dynamis è stata progettata per rispondere ad una fondamentale aspettativa di tutti i nostri Clienti:
la resistenza!

[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

Abbiamo scelto i materiali e le forme costruttive che potessero rispondere alla richiesta del mercato di ricevereattrezzature difficili da vandalizzare e che non richiedessero alti costi di manutenzione.
Ecco i fatti:
I pali della linea Dynamis hanno sempre un diametro di 12 cm e possono essere in legno lamellare o in acciaio avente spessore di 4 mm!
Si tratta di misure importanti, che determinano un peso ed una solidità che non ha certo bisogno di spiegazioni!

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/3″][vc_single_image image=”137″ img_size=”full” alignment=”center” style=”vc_box_outline”][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_single_image image=”138″ img_size=”full” alignment=”center” style=”vc_box_outline”][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_single_image image=”136″ img_size=”full” alignment=”center” style=”vc_box_outline”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_custom_heading text=”L’innovazione in un giunto” use_theme_fonts=”yes”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

L’elemento caratterizzante che rende la linea Dynamis davvero innovativa e flessibile è il suo nuovo giunto multi innesto in pressofusione di alluminio.
L’enorme studio che sta alla base della realizzazione di questo giunto, ha permesso di realizzare un manufatto semplicissimo!
Si tratta infatti di due elementi identici che, accoppiati, creano un oggetto di elevata riconoscibilità, che consente l’aggregazione di ben 12 elementi costruttivi!

La molteplicità di angolazioni rese possibili dalla forma del giunto consente infatti un’elevata varietà di innesti.
Gli attacchi di pavimenti, tetti, scale, balaustre, e di tutto ciò che nella linea Dynamis si fissa alle strutture portanti, si nascondono in questo giunto che è in grado di accogliere e fissare elementi di diverse forme e misure.

[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

Test di laboratorio effettuati su di esso ne hanno evidenziato una resistenza meccanica estremamente elevata: ciò rende la linea Dynamis assolutamente coerente con la politica di solidità dei prodotti da sempre perseguita da Stebo Ambiente e, soprattutto, soddisfa le richieste di sicurezza e solidità del mercato.
Il design accattivante e allegro del giunto Dynamis ha preso vita dall’idea di una caramella trasformandosi con il proseguo della ricerca tecnica in una sorta di “ciambella” ricca di sorprese nascoste.
Semplice e giocoso stupisce sia per la sua leggerezza che per le sue caratteristiche altamente performanti: ma questa potrebbe essere una descrizione … “tecnica” anche di un bambino!

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/3″][vc_single_image image=”140″ img_size=”full” alignment=”center” style=”vc_box_outline”][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_single_image image=”142″ img_size=”full” alignment=”center” style=”vc_box_outline”][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_single_image image=”141″ img_size=”full” alignment=”center” style=”vc_box_outline”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_custom_heading text=”Pochi elementi che creano armonia” use_theme_fonts=”yes”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

Se il giunto Dynamis caratterizza l’innovazione tecnica dell’intera linea, gli elementi disegnati per costruire i tetti, le balaustre, i ponti ne caratterizzano la fresca armonia ed introducono forme nuove nel settore delle attrezzature ludiche. Laminato HPL, autoportante, con spessore minimo di 8 mm e coloratissimo è il materiale scelto per completare una linea solida, sicura ed in armonia con la natura: come è importante per garantire il futuro dei bambini!

Tetti e scale
Che venga visto come un elemento del Tao o come una goccia o un petalo, il componente che costituisce i tetti e le scale della linea Dynamis trasmette un senso di bellezza e di giocosità immediata ed è altamente riconoscibile. Disponibile in HPL di spessore minimo 8 mm.

[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

Il tetto è composto da 4 elementi concentrici. A seconda del lato in cui essi verranno montati il tetto sarà aperto o chiuso. In qualunque modo comunque essi creeranno una sensazione visiva di movimento continuo, conferendo grande carattere alla linea Dynamis.

Anche le scale realizzate con lo stesso elemento paiono una spirale in perenne ascesa. Esse sono adatte anche ai bambini più piccoli, offrendo un piano di appoggio molto ampio e profondo, che permette loro di raggiungere le torri in sicurezza.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/2″][vc_single_image image=”144″ img_size=”full” alignment=”center” style=”vc_box_outline”][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_single_image image=”145″ img_size=”full” alignment=”center” style=”vc_box_outline”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

Elementi per…..
Che siano balaustre o spalliere o elementi si fissaggio, il design induce al gioco: i fori che, a seconda della posizione, costituiscono elementi di fissaggio o di completamento permettono di “nascondersi a vista”!.

[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

Costituiscono occasioni di gioco mai stanziali, in modo da evitare situazioni di conflitto sull’attrezzatura ludica stessa.
Attraverso i fori i bimbi possono non essere persi di vista mai e gli adolescenti o gli adulti possono più difficilmente vandalizzare il parco.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/2″][vc_single_image image=”148″ img_size=”full” alignment=”center” style=”vc_box_outline”][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_single_image image=”147″ img_size=”full” alignment=”center” style=”vc_box_outline”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_custom_heading text=”I nomi della linea Dynamis” use_theme_fonts=”yes”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]Le combinazioni modulari della linea Dynamis possono crescere, cambiare e rinnovarsi secondo le diverse situazioni ed esigenze.
Abbiamo scelto per loro i nomi di piante, perché le piante crescono, cambiano, e si rinnovano adeguandosi alle situazioni ambientali in cui vivono: come i bambini!

Tutti gli articoli della linea Dynamis sono modelli depositati.

L’azienda si riserva di apportarvi modifiche a propria discrezione in qualsivoglia momento.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

© Steboambiente 2016 - P.Iva 01432260212 | Powered by LARS